I cambiamenti di peso nei pazienti con malattia di Parkinson di nuova diagnosi presentano implicazioni variabili per la cognizione

Concetti da ricordare

  • Nei pazienti con nuova diagnosi di malattia di Parkinson (MP), la perdita di peso è associata a un declino più rapido della funzione esecutiva e della cognizione globale, mentre l’aumento di peso è collegato a un declino più lento dell’attenzione e della velocità di elaborazione.

Perché è importante

  • La MP è un disturbo neurodegenerativo comune caratterizzato da sintomi motori e non motori.  

  • Il cambiamento di peso è stato associato a demenza nei soggetti anziani; tuttavia, un’eventuale associazione nei pazienti con MP non è chiara.

  • Comprendere le associazioni tra cambiamenti di peso e cognizione nella MP potrebbe consentire ai medici di intervenire prima per sostenere la gestione del peso al fine di proteggere o riabilitare la funzione cognitiva.