Comprendere il ruolo della terapia ormonale sostitutiva nel rischio di demenza

Concetti da ricordare

  • La terapia ormonale sostitutiva (Hormone Replacement Therapy, HRT) è associata a un aumento del rischio di demenza, in particolare di malattia di Alzheimer e demenza vascolare.

Perché è importante

  • Le donne presentano un rischio più elevato di demenza nel corso della vita, che potrebbe essere associato a cambiamenti ormonali dopo la menopausa. L’estrogeno svolge un ruolo fondamentale in diverse attività chiave di neuromodulazione e ha il potenziale di influenzare la fisiologia cerebrale implicata nella demenza.

  • La terapia ormonale sostitutiva è stata inoltre collegata a un aumento dei marcatori infiammatori e al rischio di ictus. Ad oggi, vi sono state evidenze contrastanti relative al rischio o al beneficio di HRT e demenza.

  • Una comprensione completa degli effetti della terapia ormonale sostitutiva (hormone replacement therapy, HRT) in post-menopausa sul rischio di demenza è fondamentale per fornire consulenza clinica basata sulle evidenze al fine di prevenire o rallentare la progressione della demenza nei soggetti a rischio.