La morte improvvisa nell’epilessia è più comune nei pazienti più giovani rispetto a quanto riportato in precedenza

Un’ampia analisi del registro statunitense ha evidenziato che la morte improvvisa nell’epilessia (Sudden Unexpected Death in Epilepsy, SUDEP) è più comune nei neonati e nei bambini rispetto a quanto riportato in precedenza e il rischio è particolarmente elevato nei pazienti afroamericani o multirazziali.

“I medici spesso non parlano della SUDEP con i genitori perché la considerano un evento raro e non vogliono spaventarli”, ha affermato la dott.ssa Vicky Whittemore dell’Istituto nazionale per i disturbi neurologici e l’ictus (National Institute of Neurological Disorders and Stroke, NINDS) di Bethesda, Maryland, Stati Uniti. “È tuttavia importante che i medici che seguono pazienti giovani discutano del rischio con i genitori”.