neurodiem-image

Forte aumento nell’uso della telemedicina registrato nel campo della neuropediatria all’inizio della pandemia di COVID-19

Alcuni specialisti hanno riportato una notevole accelerazione nell’adozione della telemedicina nel campo della neuropediatria all’inizio della pandemia di COVID-19. L’aumento è risultato più marcato nel reparto di malattie neuromuscolari.

In occasione della conferenza virtuale ICNA/CNS 2020, il dott. Albert Misko del Massachusetts General Hospital (MGH) di Boston, Stati Uniti, ha presentato i dati sull’uso della telemedicina nei reparti di neuropediatria, di neurologia dell’adulto e di pediatria dell’MGH da ottobre 2019 a marzo 2020 (il primo mese della pandemia di COVID-19).

I ricercatori hanno calcolato l’aumento dell’utilizzo delle visite virtuali (tramite video o telefono) dividendo il numero di visite virtuali avvenute a marzo 2020 per il numero medio di visite virtuali nel periodo compreso tra ottobre 2019 e febbraio 2020.

Il dott. Misko ha riferito che il numero medio di visite in telemedicina è aumentato in tutti e tre i reparti a marzo 2020: