Le variazioni genetiche specifiche per sesso non spiegano perché il morbo del Parkinson sia più comune negli uomini che nelle donne

Concetti da ricordare

  • Le comuni variazioni genetiche autosomiche non spiegano le differenze specifiche per sesso nella prevalenza del morbo del Parkinson.

Perché è importante

  • Gli studi di associazione sull’intero genoma hanno identificato numerosi fattori di rischio genetici per il morbo del Parkinson, ma le cause genetiche delle differenze nella prevalenza della malattia tra uomini e donne rimangono poco chiare.

  • Questi risultati, ottenuti utilizzando coorti caso-controllo multiple di grandi dimensioni, suggeriscono che la disparità di prevalenza non è imputabile alle differenze nei cromosomi sessuali, suggerendo che gli effetti ambientali potrebbero contribuire all’eziologia specifica per sesso del morbo del Parkinson.