I soggetti con disturbi dell’alimentazione non mantengono l’uso di un’app di automonitoraggio del recupero durante il trattamento

Concetti da ricordare

  • È improbabile che i giovani adulti con anoressia o bulimia utilizzino l’app Recovery Record per il trattamento dei disturbi dell’alimentazione per più di tre mesi.

Perché è importante

    L’uso di app correlate alla salute mentale come strumenti aggiuntivi di trattamento digitale è ben consolidato; tuttavia, la loro efficacia nel trattamento dei disturbi dell’alimentazione non è chiara. Si tratta del primo studio volto a valutare l’uso dell’app Recovery Record nell’arco di un periodo di 26 settimane in una coorte clinica di soggetti con disturbi dell’alimentazione. I risultati evidenziano alcuni sottogruppi che potrebbero avere maggiori probabilità di utilizzare l’app e quindi ottenere il massimo beneficio.