Epilessia pediatrica: affrontare l’eterogeneità per migliorare lo sviluppo del trattamento

Il futuro dello sviluppo di terapie per l’epilessia pediatrica fa affidamento su un miglioramento nell’uso dei biomarcatori, sulla medicina di precisione e su nuovi disegni di sperimentazioni, secondo un esperto che ha svolto una presentazione al congresso della Società di neurologia pediatrica (Child Neurology Society, CNS) 2021.

Il Dott. Adam Hartman, direttore di programma della Divisione di ricerca clinica (Division of Clinical Research) presso l’Istituto nazionale per i disturbi neurologici e l’ictus/Istituti nazionali di salute (National Institute of Neurological Disorders and Stroke/National Institutes of Health, NINDS/NIH), ha sottolineato che il problema fondamentale da affrontare per favorire lo sviluppo clinico è l’eterogeneità della popolazione di pazienti nell’epilessia pediatrica.