neurodiem-image

Nuove informazioni sui biomarcatori ematici della neurodegenerazione

Alcuni ricercatori alla conferenza dell’Accademia americana di neurologia (American Academy of Neurology, AAN) hanno riportato che i livelli plasmatici di neurofilamento a catena leggera (Neurofilament light, NfL) e tau totale (Total tau, T-tau) stanno emergendo come utili biomarcatori della neurodegenerazione.

Studi precedenti hanno identificato associazioni tra livelli plasmatici di neurofilamento a catena leggera (NfL) e livelli plasmatici di tau totale (T-tau) con peggiore cognizione, riduzione dello spessore corticale e ippocampale e minore integrità della sostanza bianca.

Tuttavia, erano disponibili pochi dati sul modo in cui i livelli plasmatici di NfL o T-tau siano associati agli esiti cognitivi e di imaging neurologico. A scopo di approfondimento, i ricercatori hanno analizzato i dati di 995 partecipanti senza demenza del Mayo Clinic Study of Aging (MCSA; follow-up mediano di 6 anni).