L’ecografia muscolare è migliore della RM per rilevare le variazioni precoci nelle distrofie correlate a COL6

Nuovi risultati presentati al congresso virtuale della Società mondiale del muscolo (World Muscle Society, WMS) 2021 hanno evidenziato la fattibilità dell’utilizzo dell’ecografia (Ultrasound, US) muscolare come biomarcatore non invasivo della progressione di malattia nella distrofia muscolare correlata a COL6 (COL6-Related muscular Dystrophy, COL6-RD).

Secondo la dott.ssa Safoora Syeda della Sezione disturbi neuromuscolari e neurogenetici infantili (Neuromuscular and Neurogenetic Disorders of Childhood Section), National Institutes of Health, Bethesda, Maryland, Stati Uniti, l’ecografia muscolare è più sensibile nel rilevare le variazioni precoci nei pazienti più giovani con distrofia muscolare congenita rispetto alla RM muscolare.