I modelli multiscala nell’AD aiutano a collegare l’attività neuronale alle dinamiche dei network cerebrali

Alcuni ricercatori dei Paesi Bassi hanno sviluppato modelli multiscala dell’iperattività del network neuronale osservato nei pazienti affetti da malattia di Alzheimer (Alzheimer’s Disease, AD).

Utilizzando il modeling computazionale, i ricercatori hanno simulato le dinamiche cerebrali multiscala ed esaminato il legame tra comportamento neuronale anomalo e compromissione del network cerebrale. Il modello ha inoltre consentito ai ricercatori di alterare il livello di eccitabilità nei neuroni inibitori o eccitatori per valutare l’impatto di tali alterazioni sul comportamento oscillatorio complessivo della rete.

Ology Medical Education è un fornitore globale di formazione medica indipendente. La sua mission è fornire ai professionisti del settore sanitario informazioni mediche affidabili e di alta qualità allo scopo di ottimizzare l’assistenza ai pazienti.

Ology Medical Education non si assume alcuna responsabilità per eventuali lesioni e/o danni a persone o proprietà per negligenza o altro, o per qualsiasi utilizzo o applicazione di qualsiasi metodo, prodotto, istruzione o idea contenuti nel presente documento. Considerati i rapidi progressi nelle scienze mediche, Ology Medical Education raccomanda di effettuare una verifica indipendente delle diagnosi e dei dosaggi dei farmaci. Le opinioni espresse non riflettono quelle di Ology Medical Education o dello sponsor. Ology Medical Education non si assume alcuna responsabilità per qualsiasi materiale contenuto nel presente documento.