Alterazioni microstrutturali nella sostanza bianca riscontrate in bambini con sindromi demielinizzanti

Utilizzando una nuova tecnica di diagnostica per immagini, nota come analisi basata su fixel (Fixel-Based Analysis, FBA), i ricercatori canadesi hanno ricavato informazioni sul danno alla sostanza bianca (White Matter, WM) che si verifica nei bambini affetti da sindromi demielinizzanti.

In precedenza, i cambiamenti nella WM sono stati caratterizzati nei bambini affetti da sclerosi multipla (SM) e da sindrome da anticorpi anti-glicoproteina oligodendrocitaria mielinica (Myelin Oligodendrocyte Glycoprotein, MOG) utilizzando la diagnostica per immagini con tensore di diffusione. Tuttavia, la capacità di tale metodo di individuare le caratteristiche microstrutturali, come la densità delle fibre (DF), è limitata, secondo la dott.ssa Sonya Bells dell’Hospital for Sick Children e l’Università di Toronto (University of Toronto), Canada.