L’immunoterapia è davvero efficace nei pazienti con sindromi neurologiche associate a GAD?

I risultati di un piccolo studio presentato alla conferenza dell’Accademia Europea di Neurologia (European Academy of Neurology, EAN) 2019 suggeriscono che le sindromi neurologiche associate agli anticorpi anti-decarbossilasi dell’acido glutammico (Glutamic Acid Decarboxylase; GAD65) nella maggior parte dei pazienti migliorano dopo l’immunoterapia. Anche il titolo anticorpale diminuisce nella maggior parte dei pazienti che migliorano. Tuttavia, come hanno spiegato i ricercatori degli istituti di San Sebastian, in Spagna e Rotterdam, nei Paesi Bassi, i pazienti non guariscono completamente.