Uno studio di diagnostica per immagini rivela le variazioni della connettività dinamica locale nel declino cognitivo soggettivo

I risultati di un nuovo studio hanno fatto luce sulle variazioni precoci dell’attività e connettività cerebrale durante il declino cognitivo soggettivo (Subjective Cognitive Decline, SCD).

Nell’SCD, lo stadio preclinico dello spettro della malattia di Alzheimer (Alzheimer’s disease, AD), i disturbi cognitivi soggettivi (Subjective Cognitive Complaint, SCC) si sviluppano prima della compromissione cognitiva oggettiva. La disconnessione locale, l’integrazione inefficiente e le modifiche compensatorie sono le firme delle variazioni precoci dell’attività cerebrale intrinseca (Intrinsic Brain Activity, IBA) nello spettro dell’AD.

La dott.ssa Yi-Chia Wei del Chang Gung Memorial Hospital di Keelung, Taiwan, ha presentato i risultati di uno studio che ha utilizzato la RM funzionale a riposo (resting-state functional MRI, rs-fMRI) per valutare l’IBA dinamica nell’SCD.