Identificare le crisi epilettiche post-ictali precoci e tardive

I nuovi risultati presentati all’AES 2021 suggeriscono che potrebbero esserci differenze nei pattern EEG precoci, i quali potrebbero aiutare a identificare i pazienti che sviluppano crisi epilettiche post-ictali precoci e tardive.

Circa il 10% dei pazienti colpiti da ictus svilupperà crisi epilettiche, con crisi post-ictali più comuni nelle prime 2 settimane dopo l’evento (e soprattutto nelle prime 24 ore). Le crisi epilettiche post-ictali tardive, che si verificano dopo 2 settimane, sono meno comuni, sebbene presentino un tasso di recidiva più elevato.