neurodiem-image

Punti salienti del congresso MSVirtual2020

Il prodromo della SM

La dott.ssa Helen Tremlett ha presentato dati che dimostrano che, nei primi 5 anni precedenti la diagnosi definitiva di SM, si verifica un aumento significativo del tasso di ricoveri ospedalieri, dell’uso di servizi medici e dei farmaci prescritti, rispetto alla popolazione generale, per sintomi non specifici come depressione, dolore, cefalea, problemi vescicali, intestino irritabile e problemi dermatologici.

Il fatto che un simile periodo prodromico venga osservato in altre malattie autoimmuni (artrite reumatoide e malattia infiammatoria intestinale) suggerisce che il meccanismo sottostante potrebbe essere la disregolazione immunitaria.