L’imaging ad alta risoluzione rileva i microsanguinamenti cerebrali con una connessione venosa

Concetti da ricordare

  • La mappatura quantitativa della suscettibilità rivela una connessione tra microsanguinamenti cerebrali e piccole vene nella malattia dei piccoli vasi cerebrali.

Perché è importante

    I microsanguinamenti nel cervello sono un evento comune nella malattia dei piccoli vasi cerebrali, ma la loro fisiopatologia non è nota. L’uso di venogrammi basati sulla mappatura quantitativa della suscettibilità a risoluzione submillimetrica ha consentito il primo studio in vivo del contributo venoso alla formazione di microsanguinamenti cerebrali. I risultati rivelano che questi microsanguinamenti derivano dalle vene, nonché dalle arterie, il che ci aiuta a comprendere meglio la malattia dei piccoli vasi.