I livelli di gliossalasi-1 sono alterati negli astrociti derivati da pazienti affetti da sclerosi laterale amiotrofica

Concetti da ricordare

  • La perdita di flessibilità metabolica, che comprende i difetti del metabolismo dell’adenosina, del fruttosio e del glicogeno, così come l’interruzione del trasporto dei substrati energetici, ha contribuito all’aumento della sensibilità allo stress da starvation e alla riduzione della sopravvivenza cellulare negli astrociti C9orf72 indotti .

  • Nei casi familiari e sporadici della sclerosi laterale amiotrofica (SLA), oltre ai casi sporadici della malattia di Parkinson, vi è una riduzione nei livelli della gliossalasi-1 (GLO1), l’enzima che rimuove il metilgliossale.

Perché è importante

  • La manipolazione terapeutica delle vie metaboliche interrotte potrebbe contribuire al miglioramento della progressione della malattia nella SLA e nella malattia di Parkinson.