In seguito a ictus ischemico, le microemorragie cerebrali sono associate a esiti sfavorevoli

In seguito a ictus ischemico (Ischemic Stroke, IS), i pazienti trattati con terapia anticoagulante presentano spesso microemorragie cerebrali (Cerebral Microbleed, CMB). I ricercatori del Dipartimento di Neurologia e Centro per l’ictus dell’Università di Basilea (University of Basel), in Svizzera, hanno mostrato che la frequenza delle CMB potrebbe essere correlata al tipo di anticoagulante utilizzato e che queste possono essere associate a esiti negativi.