Il primo studio a presentare il valore prognostico della mappatura non invasiva della propagazione interictale dei ripple nell’MRE

Concetti da ricordare

  • L’elettroencefalografia (EEG) ad alta densità e la magnetoencefalografia (MEG) possono mappare i ripple interictali e l’insorgenza della propagazione nei bambini affetti da epilessia refrattaria ai farmaci (Medically Refractory Epilepsy, MRE). Ciò potrebbe potenziare la pianificazione chirurgica dell’epilessia e migliorare gli esiti chirurgici.

Perché è importante

  • È difficile identificare la zona epilettogena per la resezione chirurgica nei bambini affetti da MRE. Si raccomanda di solito una valutazione invasiva mediante EEG intracranica, che consente di stimare la zona di insorgenza delle crisi epilettiche.

  • Data la natura imprevedibile delle crisi epilettiche, la registrazione può richiedere tempo e risorse. Sarebbe di fondamentale importanza disporre di biomarcatori interictali in grado di stimare la zona epilettogena in modo non invasivo.