Effetto dell’attivazione microgliale sulla progressione della disfunzione nigrostriatale in pazienti con iRBD

Alcuni ricercatori hanno evidenziato un aumento significativo della gravità e dell’estensione della disfunzione nigrostriatale durante un periodo di 3 anni in pazienti con disturbo comportamentale del sonno REM isolato (Isolated Rapid-Eye-Movement Sleep Behavior Disorder, iRBD), una patologia ampiamente considerata una sinucleinopatia e un fenotipo prodromico di parkinsonismo.

Nello studio condotto da specialisti di centri in Danimarca, Spagna e Regno Unito, il declino della funzione nigrostriatale è risultato più grave nei pazienti che presentavano una maggiore attivazione microgliale nella via nigrostriatale al baseline.