Biomarcatori precoci della sclerosi multipla primariamente progressiva nel liquido cerebrospinale

Concetti da ricordare

  • Alla diagnosi, i soggetti con sclerosi multipla primariamente progressiva (SMPP) presentavano livelli elevati di CXCL12 e osteopontina correlata ai monociti nel liquido spinale cerebrale (LCS) e livelli ridotti di interleuchina (IL)-10 rispetto ai soggetti con sclerosi multipla recidivante-remittente (SMRR).

Perché è importante

  • La maggior parte dei pazienti con sclerosi multipla presenta SMRR seguita da una fase secondaria progressiva (SMSP), mentre il 10-15% presenta progressione dalla diagnosi (SMPP).

  • La neuroinfiammazione è un fattore importante che determina sia la SMPP sia la SMSP ed è stata associata a danno della sostanza grigia.

  • È possibile che diversi profili pro- e antinfiammatori di citochine alla diagnosi possano aiutare a distinguere la SMPP dalla SMRR.