Le caratteristiche alla risonanza magnetica quantitativa hanno potere discriminativo nei pazienti con sclerosi multipla?

Concetti da ricordare

  • La frazione d’acqua mielinica (Myelin Water Fraction, MWF) e il volume delle singole lesioni potrebbero permettere di differenziare i pazienti con sclerosi multipla (SM) in due distinti sottogruppi correlati in modo significativo alla disabilità clinica.

Perché è importante

  • La SM è una malattia altamente eterogenea e la prognosi del decorso individuale della malattia rimangono problematici.

  • Questi risultati forniscono evidenze sui processi fisiopatologici paziente-specifici e possono essere utilizzati per definire il percorso della malattia e guidare gli approcci terapeutici futuri.