Possiamo ridurre gli accessi in pronto soccorso nell’epilessia pediatrica?

Concetti da ricordare

  • Le misure mirate di miglioramento della qualità (quality improvement, QI) sono state in grado di ridurre il carico degli accessi in pronto soccorso (PS) nei pazienti pediatrici affetti da epilessia. Misure incentrate su formazione del paziente/della persona che presta le cure sulla gestione dell’epilessia e delle crisi epilettiche, ostacoli all’aderenza al trattamento quotidiano, ansia della persona che presta le cure e preparazione scolastica e comprensione della gestione delle crisi convulsive.

Perché è importante

  • L’epilessia e le crisi epilettiche sono le presentazioni neurologiche più frequenti in PS, principalmente nei bambini di età inferiore ai 5 anni. Tuttavia, gli accessi in PS correlati alle crisi epilettiche possono essere ritenuti non necessari dai pazienti, dalle persone che prestano le cure e/o dagli operatori sanitari.

  • Diversi studi hanno esaminato i fattori di rischio associati agli accessi in PS nei pazienti affetti da epilessia. Tuttavia, vi sono dati limitati su come i metodi QI possono essere utilizzati per affrontare i fattori modificabili nel ricorso al PS nell’epilessia.

  • Dal 2016, un team multidisciplinare (multi-disciplinary team, MDT) presso il Nationwide Children’s Hospital di Columbus, Ohio, sta lavorando per implementare e stimare l’impatto delle varie misure di QI in questo ambito.