Il programma “Brain health champion” (“Promotore della salute cerebrale”) ha effetti positivi sui pazienti affetti da disturbi cognitivi

I risultati di uno studio pilota presentato all’AAN 2019 suggeriscono che un sistema di coaching sanitario non farmacologico può rappresentare un intervento efficace e poco costoso che può avere un impatto positivo sul benessere e sulla qualità della vita (quality of life, QoL) dei pazienti.