neurodiem-image

AAIC 2020: i punti salienti secondo uno dei principali specialisti

Un importante specialista ha selezionato i punti salienti del convegno virtuale AAIC [Alzheimer’s Association International Conference (Conferenza internazionale dell’Associazione Alzheimer)]. Il Dott. José Luís Molinuevo, direttore scientifico del Programma di prevenzione della malattia di Alzheimer (Alzheimer’s Disease, AD) presso il Centro di ricerca sul cervello Barcelonaβeta (Barcelonaβeta Brain Research Center) di Barcellona, Spagna, e membro del Comitato per il programma scientifico dell’AAIC, ha identificato tre studi per Neurodiem che sono promettenti in termini di implicazioni per la ricerca e la pratica clinica.

Il primo studio, effettuato da den Braber et al., ha esaminato il valore predittivo della β-amiloide1-42/1-40 e della proteina fibrillare acida gliale (Glial Fibrillary Acidic Protein, GFAP) nel plasma per la patologia amiloide in 151 soggetti cognitivamente non compromessi, utilizzando campioni di plasma raccolti 10 anni prima della valutazione dell’amiloide nel liquido cerebrospinale (LCS) mediante PET [Positron Emission Tomography (tomografia a emissione di positroni]).